[reviews] afe035lcd
frog pocket: caric kils

 
blow up []
magazine, italy, december 2002

Low-fi dark indie rock? Non c' formula definitoria soddisfacente per "Caric Kils", favola nera raccontata in musica con materiali eterogenei, immersi in una penombra polverosa e un poco elettronica.

L'esempio migliore nella conclusiva "Eye Beby Y Ben II", misto di Autechre e di Psychic TV. Prima c' del fritto misto: carillon sbullonati (Fir Faas), indie-glitch (Underwood Ladykirk), folk sgranato (Come On The Arches). Troppo dispersivo per evitare fenomeni di decadimento d'interesse.

[Dionisio Capuano]

<< BACK